Società

Monteroni, città pronta ad accogliere le reliquie di Sant'Antonio

mercoledì 31 luglio 2019

Oggi la presentazione delle celebrazioni a Palazzo Adorno.

La Città di Monteroni si appresta a vivere un momento di grande spiritualità, uno straordinario evento di grazia non solo per la comunità locale, ma soprattutto per l’intera Arcidiocesi. Dal 3 al 5 agosto prossimo, infatti, Monteroni ospiterà il Sacro Reliquiario di Sant’Antonio, proveniente dalla Basilicata patavina e, per l’occasione, una delegazione del Comune di Padova sarà nel Salento per la sottoscrizione del Patto di Amicizia tra le due Città, accomunate dal patrimonio antoniano.

Il programma dell’evento, che gode del patrocinio della Provincia di Lecce, e che richiamerà nel centro salentino migliaia di fedeli, è stato presentato questa mattina nella sala conferenze di Palazzo Adorno, da Andrea Romano, componente dello staff del presidente della Provincia di Lecce, Antonio Madaro, assessore alle Politiche culturali del Comune di Monteroni, Don Giuseppe Spedicato, arciprete Parrocchia Maria SS. Assunta di Monteroni e Salvatore Quarta, presidente Comitato feste patronali di Monteroni.

Sant’Antonio è in assoluto una delle figure più amate della storia cristiana, le richieste di avere quelle reliquie giungono ai frati custodi della sua basilica in Veneto da ogni parte del mondo. La Città di Monteroni ha ottenuto questo onore, dietro il quale è possibile vedere la precisa volontà del santo di venire a far visita ai suoi devoti in Puglia.

Venerdì 2 agosto, alle ore 20, l’arrivo del Reliquiario di Sant’Antonio in Piazza Duomo, a Lecce, che sarà accolto dall'arcivescovo Michele Seccia e sosta in Episcopio.

Il giorno successivo, sabato 3 agosto, l’arrivo del Reliquiario del Santo alle ore 17 in Piazza S. Antonio a Monteroni, e corteo processionale per Piazza Falconieri, dove alla ore 18 si terrà la solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Michele Seccia.

Si tratta di due reliquie ex massa corporis estratte dalla tomba del Santo, custodite nella basilica di Padova, durante la ricognizione del 1981. Sono esposte in due preziosi reliquari: uno più piccolo e maneggevole, usato di solito per le benedizioni; l’altro, invece, uno splendido busto dorato, alto circa 75 cm e del peso di 17 kg. Entrambi i reliquari sono protagonisti della peregrinatio antoniana.

Alle ore 19.30, quindi, presso il Palazzo Baronale, la sottoscrizione del Patto di Amicizia tra la Città di Monteroni e la Città di Padova.

“Abbiamo da subito inteso sostenere, attraverso il patrocinio dell’Ente, un evento di una portata straordinaria che riguarda non solo la comunità di Monteroni, ma l’intero territorio provinciale. Il culto delle reliquie costituisce uno dei pilastri della religione cristiana, segno tangibile di eternità. Ed attraverso le sue reliquie Sant’Antonio visterà Monteroni, in un avvenimento che, di fatto, porterà Padova ed il suo Santo qui nel Salento”, ha dichiarato Andrea Romano, componente dello staff del presidente della Provincia di Lecce.

“A Monteroni Sant’Antonio è stato sempre una presenza efficace, ma in questi giorni, attraverso le sue reliquie, sarà come vederlo camminare con i suoi poveri sandali per le nostre strade, per benedire il nostro popolo ed ascoltare le preghiere di ciascuno”, ha dichiarato nel suo intervento Don Giuseppe Spedicato, arciprete Parrocchia Maria SS. Assunta di Monteroni

 

 

 

 

 

 

Altri articoli di "Società"
Società
24/07/2019
Appuntamento in Piazza del Popolo giovedì 25 ...
Società
18/04/2019
Finanziamento superiore al milione e mezzo di euro che il ...
Società
06/03/2019
Un misterioso vincitore dovrà incassare il suo ...
Società
25/02/2019
50 mila euro al progetto Food&Drug No Waste ...
A volte si manifesta come un’appendicite, ma in sala operatoria si può riconoscere una malattia ...